thuler.net
domenica 23 luglio 2017
Google
Web thuler.net

memorie >

"..la nostra prigionia viene spaccata soltanto se il muro si apre ed entra dentro l'infinito"

Spingendo la notte più in là

Ieri dal Marco eravamo proprio tanti...la chiesa piena, e fissata com'è nel mezzo della bassa che più bassa non si può, in una serata infrasettimanale, alle nove di sera, moltissimi da Milano, e per cui niente cena... ma la chiesa così piena...
e una delicatezza nell'aria, ovunque, una delicatezza timida, anzi serena, come il viso della Mariacqua...

Una semplicità nella funzione eppure una partecipazione attenta e vicina da consolare il cuore dopo una giornata costellata di insuccessi e delusioni...

All'uscita Angelo, uno mai visto, che fa il frate, mi tocca dentro, e si avvicina chiedendo: tu sei un amico di Marco?

....

Chi può usare il presente per parlare di un amico morto da anni? Ma soprattutto: Chi non vorrebbe vivere il presente così?

Ci sono circostanze, ed amici, qui o già più avanti, lassù, che te lo gridano caparbiamente... e attraverso momenti così uno si riscopre libero, tanto da spingere la notte più in là.

E a tornare sull'autostrada, in macchina, da solo, chiaccheravo con uno presente.

Robe dell'altro mondo, in questo mondo.



Fu

27.05.08

chi siamo
partecipa
login

RSS
contenuti
forum
immagini


amici di thuler:
alptrek.com
---
Verstep.com, studiare spagnolo in Spagna
un'avventura del Mangia

[ Home | Proposte | Memorie | Diari | Percorsi | Parole | Immagini | Immagini2 | Forum | Link | Contatti ]