thuler.net
Ultima Thule. Il Luogo Ideale della mitologia, il punto più lontano, la meta di ogni viaggio. Come lo Shangri-la delle popolazioni Himalayane o la Valle Perduta dei Walser. Potrebbe essere anche solo la collina dietro casa. Ma per ognuno è il luogo dove si desidera tornare.
Noi veniamo di lì: thuler.

thuler.days in Valgrande!

Non eravamo poi così pochi, "noi manipolo di fratelli"
Il racconto di chi c'era

Fulmine a ciel sereno
Accia Fulmine a ciel sereno
29 luglio 2001

Una doccia fredda per non dimenticarsi la frescura dell'alpe e per portare un po' di sollievo ad un coppino troppo incandescente, una (triste) insalatona totale consumata in solitaria in silenzio e poi il solito dannato groppo in gola di chi non vuol tornare a casa; ma nel cuore la dannatissima certezza di aver vissuto, di aver conosciuto delle persone eccezionali. Grazie di tutto amici Thuler. Alla prossima Ciao

Paolo


30 luglio 2001

ciao a tutti! sono Guido il Sardo di Casteddu (Cagliari). Vi saluto e vi ringrazio per aver fatto in modo che un fine settimana qualsiasi sia diventato un fine settimana particolare che ricorderò per molto; comunque la gara mare-montagna è ancora accesissima e ve lo dice un surfista-snowbordista-aspirante trekker-e cazzatelikethat.... Spero a presto e come si dice dalle nostre parti MINCH'E CUADDU!!!!

Guido


30 luglio 2001

ciao thuler d'ogni alpe e d'ogni valle, ha proprio ragione Paolo, sono stati due giorni veramentebelli, in cui firme e storie - finora solo lette su thuler - hanno preso un volto e un carattere la cosa più stupefacente è stata l'immediata sintonia tra di noi nel *modo* che di coltivare la passione per la montagna: credo che sia questo il maggior successo di thuler.net grazie a tutti quelli che c'erano e un augurio di incontrare presto tutti quelli che non sono potuti venire

mangia


31 luglio 2001

"Nostalgia"... non era il nome di quel vino prezioso portato su a Scaredi dal grande Renato e tirato fuori a sorpresa poco prima di salutarci? Solo la bottiglia pesava mezzo chilo! Nostalgia a parte voglio ringraziarvi anch'io, amici, per il nostro incontro. Che effetto mi ha fatto condividere la "mia" Val Grande con voi! Che nuova sensazione avere dietro tante persone che seguono la traccia che hai scelto, magari con qualche dubbio, ed il Monguz che ti piglia benevolmente per i fondelli: -Sei sicuro, autorevole guida?- Che divertente e vana fatica cercare, attorno al fuoco nel buio, delle note comuni che potessero manifestare nel canto il nostro comune sentire. Che miracolo dormire sotto un tetto di sassi, su un duro tavolato, con mia moglie vicina e le mucche proprio sotto che facevano don don nella stalla. Sì, proprio lei che mi aveva fatto fuggire dall'Alpe Campo per colpa dei quadrupedi. (-Ma quelle avevano le corna più lunghe- ha detto per non darmi ragione.) Ci sentiamo sul forum, s'è detto salutandoci... eccomi qui! un saluto da parte mia e di Lidia anche a chi non è potuto venire

Pierluigi





fu, mangia e monguz

fu, mangia e monguz, 31/07/2001